3_28_giorni_dopo
Descrizione:

In Inghilterra un gruppo di animalisti (due uomini e una donna), si introduce di notte in un centro di ricerca scientifico con l’intento di liberare degli scimpanzè impiegate come cavie (una di queste, legata a una sedia, viene costretta ad osservare su un monitor una serie di filmati di violenza umana). Gli intrusi si accingono ad aprire le gabbie quando un medico ricercatore li scopre e, terrorizzato, li mette in guardia confessandogli che agli animali è stato somministrato un inibitore altamente contagioso, un virus (un ceppo modificato della Rabbia). Gli attivisti non credono alle sue parole ed aprono una delle gabbie. Lo scimpanzé in essa imprigionata assale la donna mordendola; quest’ultima comincia immediatamente a vomitare sangue e a mostrare violenta aggressività e folle rabbia. Uno dei due uomini introdottisi con lei cerca di soccorrerla, ma viene colpito negli occhi da uno schizzo di sangue che innesca in lui la stessa rapida metamorfosi.

28 giorni dopo, presso il reparto di terapia intensiva di un ospedale londinese, Jim, un corriere irlandese, si risveglia dallo stato di coma nel quale versava dopo un incidente stradale, e si scopre nudo ed abbandonato in un ospedale deserto ed in rovina. Dopo essersi rifocillato, lascia il nosocomio (portando con sé alcune provviste dentro una busta di plastica) e scopre una Londra sconvolta: le strade sono vuote e piene dei segni d’una evacuazione di massa (avvenuta 15 giorni dopo le prime manifestazioni dell’infezione).

28 giorni dopo